dal 1994

un’autentica tradizione che anima il presente

Raccontare la storia di una terra celebrata, nell’antichità, come Campania Felix, di vitigni autoctoni di età greco-latina, di vigne attentamente selezionate nelle aree più vocate d’Irpinia, di una famiglia dedita da generazioni a coniugare tradizione e innovazione, è la linfa di Terredora, obiettivo di lavoro e vita.

 

terredora di paolo

i vini



Tra le maggiori aziende viticole del Meridione d’Italia con circa duecento ettari, Terredora quotidianamente porta avanti il suo impegno in vigna e in cantina seguendo le più attente tecniche e ricercando con costanza l’equilibrio con l’ambiente. L’identità dei vini Terredora è quella, pertanto, di essere frutto pregevole della fantasia della natura che mani sapienti assecondano.

 
 

terredora di paolo

la riscoperta dei millenari vitigni autoctoni della campania



Il Sud Italia è una delle più interessanti zone vinicole del mondo e, tra tutte le regioni la Campania è quella che produce i vini più affascinanti. Questo è ancor più vero per l’Irpinia, i cui vini, tutti ottenuti da alcuni dei più antichi vitigni autoctoni - Aglianico, Fiano, Greco e Falanghina - oggi competono alla pari con i vini più autorevoli in Italia e non solo.

 

taurasi riserva d.o.c.g.

lucio



Sono otto gli anni trascorsi dalla scomparsa prematura di Lucio Mastroberardino, un enologo talentuoso che ha segnato non solo i primi vent’anni di vita di Terredora, ma l’alba del nuovo Millennio in Irpinia. Il tempo passa, ma l’eredità di Lucio continua a vivere nella sua cantina e ci piace pensarla come le radici da cui la vite trae la linfa e dispiega così i tralci verso l’alto. Chi l’ha conosciuto certamente ricorda la sua ricerca dell’eccellenza unita ad un carattere autentico, il suo rigore nel lavoro, il suo essere persona pragmatica, i suoi atteggiamenti volti a favorire la capacità di fare squadra in azienda e non solo. A suo modo era anche imprevedibile, creativo. Non un vino, ma tre riserve di Taurasi dedicate a Lucio, che esaltano il temperamento di un vitigno strepitoso qual è l’Aglianico, reso unico dalle diverse espressività dei siti di provenienza delle nostre vigne: Pietradefusi, Lapio e Montemiletto

arte e vino

etichette d'autore



Con la vendemmia 2020 vede la luce un progetto che lega Terredora all’arte, linguaggio fra i più universali, perché si fonda sulla visione, sulla percezione del bello.
 

resta in contatto

newsletter




Presa visione dell’informativa ex art. 13 del Regolamento 2016/679 (GDPR),
pubblicata alla pagina informativa sulla privacy .
In relazione alle finalità di tipo commerciale e promozionali, quali l’inoltro di comunicazioni inerenti la Terredora Di Paolo, aziende clienti o partner.

facebookinstagramtwitteryoutube
 
Italiano